I disturbi gastrointestinali

Standard

L’origine dei disturbi gastrointestinali è varia. Fattori fisici e psicologici sono complementari, si intersecano e si ampliano a vicenda. Esistono diversi tipi di disturbi gastrointestinali e si possono riscontrare delle somiglianze nei tratti di personalità di chi soffre di tali problemi.

Le cause dei disturbi

Secondo Alexander, nei soggetti con disturbi gastrointestinali il bisogno di essere nutriti è intimamente connesso con il bisogno di dipendenza, per cui al bisogno di essere amati corrisponde un aumento della secrezione di succhi gastrici, come avviene nel neonato affamato: ciò può portare a dispepsia, diarrea, stipsi. La nevrosi vegetativa che si esprime con i disturbi gastrointestinali, pertanto, può essere interpretata come la risposta fisiologica al ritorno degli stati emotivi connessi a problematiche arcaiche legate alla dipendenza. A caratterizzare la patologia è un conflitto specifico, risalente all’antica relazione con una madre dominante oppure rifiutante, che ha impedito lo sviluppo del senso di indipendenza. A questo conflitto alcuni soggetti reagiscono negando il loro bisogno di essere amati, sviluppando una pseudo-indipendenza (la frustrazione del desiderio di dipendenza è interna); altri pazienti, invece, dimostrano apertamente i loro bisogni di dipendenza, che vengono però frustrati da circostanze esterne. Ad essere frustrato, però, è sempre il bisogno di dipendenza.